Chiude scuola perché i genitori scrivono altrove i loro figli - Era una pluriclasse
Argomento: Notizie

Succede ad Acquavelle nel comune di Casal Velino provincia di Salerno. Non decide il comune né la dirigenza sclastica ma i genitori di lasciare il loro paese senza scuola primaria. Il pregiudizio sulla pluriclasse non muore e continua  afare danni.



Non abbiamo informazioni precise sulla cause di questa decisione né sull'ambiente nel quale è maturata. Sappiamo che 11 genitori su 14 hanno deciso di spostare i loro figli ad altra scuola, obbligando di fatto l'autorità competente a sopprimere l'unica scuola del paese.
Il sindaco si era impegnato a garantire servizi ecc., ma non è bastato.

Se la decisione deriva, come sembrerebbe probabile, dal fatto che la pluriclasse non darebbe garanzie di buona didattica, mentre la monoclasse (anche di 25 e oltre alunni) sì, siamo di fornte ad un nuovo danno causato dai pregiudizi circa questa organizzazione didattica.

Eppure da tempo si sta sostenendo in varie sedi che la pluriclasse è un ottimo ambiente educativo per i bambini, che hanno più possibilità educative e istruttive lì che altrove, ma non passa.

I primi responsabili sono tuttavia i docenti e i dirigenti scolastici che dovrebebro sull'argomento creare approfondimenti e informazione positiva.

In qeusta news non approfondiamo, ma rimandaimo ai materiali presenti nel sito e nella rete.

Rimane l'amaro in bocca per un altro paese che rimane senza scuola per colpa (forse) degli stessi abitanti.

Valutazione Articolo

Punteggio Medio: (Ancora Nessun Voto)

CookieLaw

Al momento c'è un problema con questo blocco.